Skip to content

La fortuna è un gatto nero (Stampa Alternativa)

18 gennaio 2014

Oggi parliamo dei poeti cantautori del cabaret Chat Noir di Montmartre, nella Parigi fin de siècle. Le Chat Noir diverrà palestra e ritrovo di artisti – poeti e intellettuali “contro”. E vi affileranno le penne poeti dalla poesia profondamente erotica, ma anche dissacrante dei valori borghesi, che spesso diverrà canzone, scioccante, maliziosa, anticonformista, evocativa – e che avranno il nome di Rodolphe Salis, Emile Goudeau, Aristide Bruant, Alphonse Allais, André Gill, Maurice Rollinat, Charles Cros, Paul Verlaine, Maurice MacNab, Maurice Donnay, Stéphane Mallarmé, Willy, Jehan Rictus, Erik Satie, aprendo la strada alla canzone d’Autore, satirica, esistenziale, maledetta a volte, e che formerà in seguito artisti come Brassens, Prévert, la Grèco, Leo Ferré, in armonia con una creatura dal mantello nero, libera, indipendente, fascinosa come loro ed emblema di beffa del fanatismo e della superstizione.

la fortuna è un gatto nero

Martina Alberghini

La fortuna è un gatto nero

Stampa Alternativa

Il libro

In questo libro si ripercorre la storia dello straordinario cabaret “Le Chat Noir”, arricchita da una scelta delle poesie/canzoni dei suoi artisti e poeti: Verlaine, Goudeau, André Gill, Aristide Bruant, antesignani dei grandi chansonniers francesi, da Brassens a Leo Ferré, a Chevalier.
Un’escursione nella Parigi controcorrente di fine secolo a cui danno sapore numerose illustrazioni: ritratti in dagherrotipo degli artisti e affiches a colori del cabaret, assieme a rare immagini d’epoca. Come scrisse Maurice Donnay: “Lo Chat Noir fu sia satirico come ironico, tenero, concreto, idealista, cinico, lirico, fumista, religioso, mistico, cristiano, pagano, anarchico, sciovinista, repubblicano, reazionario, di tutti i generi, salvo, a mio avviso, il genere noioso. Le madrine di quello Chat Noir, furono l’Indipendenza e la Fantasia. In conclusione, più che dire cosa fu ‘lo spirito dello Chat Noir’ è più semplice e facile dire cosa non fu: né pretenzioso, né servile, né settario ed è certo lo spirito che auguro a ogni uomo nella vita e in ogni situazione”. A quello spirito dobbiamo la libertà di pensiero odierna.

L’autrice

Marina Alberghini, fiorentina, è saggista, pittrice e incisore. Ha pubblicato per Mursia numerosi saggi e biografie, tra le quali quelle di Paul Klee e di Louis-Ferdinand Céline. Francesista, ha curato le opere di Pierre Loti e Théophile Gautier.

Martina Alberghini

La fortuna è un gatto nero

Stampa Alternativa

pagine: 128
formato: 15 x 21 cm
prezzo: euro 15,00
codice ISBN: 978-88-6222-379-9

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

———————

Alice senza niente, il sito ufficiale

La pagina fan su Facebook

Alice senza niente su Google+

Pietro De Viola su Twitter

Annunci

From → Spazio Libri

Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: