Skip to content

Burberry (Lindau edizioni)

14 dicembre 2013
La storia di Burberry ha inizio nel 1856, quando il suo fondatore, il giovane Thomas Burberry, apre a Basingstoke, nell’Hampshire, un negozio di indumenti da lavoro e per attività all’aperto. Grazie a una geniale intuizione, scopre e brevetta un tessuto rivoluzionario, impermeabile, versatile e leggero: il gabardine. In breve dà vita a un’impresa che esporta i suoi prodotti in tutto il mondo e che non conosce battute d’arresto, aiutata da altre straordinarie invenzioni, quali il riconoscibilissimo check – il tessuto scozzese che fodera tutti i suoi capi – e il trench, nato come «cappotto per le trincee» e indossato da mezzo milione di soldati di Sua Maestà nella Grande Guerra.
Oggi Tony di Corcia racconta questa appassionante avventura in un volume appena uscito per i tipi di Lindau: Burberry, storia di un’icona inglese, dalla regina Vittoria a Kate Moss.

burberry-b

Tony di Corcia

BURBERRY

Storia di un’icona inglese, dalla regina Vittoria a Kate Moss

Edizioni Lindau

Il libro
«Fetch me my Burberry». Mi faccia portare il mio Burberry, una frase pronunciata poco più di un secolo fa, si rivela antesignana di dialoghi più contemporanei – quando un nome può essere sinonimo di un indumento e un’affermazione simile non desterebbe alcuna sorpresa – e la sua eccezionalità si amplifica se si considera che a pronunciare questo invito è stato un Re. Edoardo VII annetteva così un overcoat impermeabile al suo pregiatissimo guardaroba di regnante, battezzava – forse primo nella storia – un indumento con il cognome di chi lo aveva realizzato e consegnava alla celebrità internazionale l’intuito, la passione, la capacità di precorrere i tempi di un sarto inglese dallo spiccato spirito imprenditoriale.
La storia di Burberry poggia interamente sulle intuizioni e sulle invenzioni del suo fondatore. È il 1856 e l’ex assistente di un sarto apre un emporio nella cittadina di Basingstoke: Thomas Burberry ha soltanto 21 anni ma, aiutato anche dall’atmosfera di fiducia ed entusiasmo tipica dell’età vittoriana, sta dando vita a un autentico simbolo dell’eleganza inglese.

L’Autore ha avuto accesso agli archivi della casa di moda, ha consultato la stampa dell’epoca, ripercorrendo le tappe principali del brand e realizzando così l’unica biografia di un marchio unico.

Dalle sue invenzioni più celebri (per esempio il tessuto waterproof leggero e traspirante diventato un classico) al recente e sapiente utilizzo delle nuove tecnologie, Burberry è oggetto di un culto trasversale, un’icona che continua a brillare. E guarda avanti.
L’autore
Tony di Corcia, nato a Foggia nel 1975, è giornalista professionista. Si è laureato in Giurisprudenza con una tesi intitolata La Lex Oppia Sumptuaria: lusso, donne e femminismo nella Roma Repubblicana. Dal 1996 al 2002 ha curato e prodotto una trasmissione di moda intitolata Angoli. Curatore di mostre dedicate alla moda, ha organizzato – tra le altre – nel 2001 Luciano Soprani: percorsi di stile, dedicata al lavoro dello stilista italiano. Ha scritto di moda per le redazioni pugliesi del «Corriere della Sera» e di «Repubblica» e ha diretto il free press magazine «Viveur». Nel 2010 ha esordito con il libro Gianni/Versace: lo stilista dal cuore elegante.

Tony di Corcia

BURBERRY

Storia di un’icona inglese, dalla regina Vittoria a Kate Moss

Edizioni Lindau

 

ISBN: 9788867082087 cartaceo

COLLANA: Le comete

PAGINE: pp. 128

ILLUSTRAZIONI: N° 1/16 col.

FORMATO: cm. 14×21

PREZZO: euro 16,00 • eBook €10,99

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

———————

Alice senza niente, il sito ufficiale

La pagina fan su Facebook

Alice senza niente su Google+

Pietro De Viola su Twitter

Annunci

From → Spazio Libri

Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: