Skip to content

Trevi vince il Premio Capalbio

16 luglio 2012

Per la prima volta la giuria del Premio Capalbio rivela in anticipo il vincitore. Si tratta di Qualcosa di scritto di Emanuele Trevi, edito da Ponte alle Grazie. Del libro di Trevi noi ne avevamo già parlato qui.

Il 26 Agosto la serata di premiazione.

 

Il premio Capalbio, giunto alla sua 16^ edizione, per la prima volta ha comunicato un’importante anticipazione da parte della giuria.

Il primo vincitore designato è Qualcosa di scritto di Emanuele Trevi, viaggio all’interno della vita di Pier Paolo Pasolini attraverso i ricordi, le parole e le tracce lasciate dai protagonisti.

Giacomo Marramao, uno dei giurati del premio, così commenta la scelta:   Il libro di Emanuele Trevi si situa lungo la seducente e rischiosa linea d’ombra tra saggio e romanzo. Libro dal profilo ancipite, dunque: romanzo scritto con la lingua che si adopera per la saggistica (come diceva Pasolini di “Petrolio”, in una lettera ad Alberto Moravia) e, per converso, saggio giocato su una scrittura avvincente come quella dei romanzi. In “Qualcosa di scritto”, Trevi riesce a trasmetterci, con passione filtrata dall’autoironia, l’impatto traumatico – o, secondo la sua stessa definizione, letteralmente catastrofico – esercitato sulla sua biografia da due incontri con figure eccezionali della nostra cultura: l’incontro impossibile con Pier Paolo Pasolini e l’incontro reale, realissimo, con Laura Betti.

Mirella Serri, docente e studiosa di letteratura italiana, da anni in giuria:

La morte non è nel non potere più comunicare, ma nel non potere più essere compresi”, diceva Pasolini. Il bellissimo romanzo-saggio di Emanuele Trevi, “Qualcosa di scritto”, (Ponte alle Grazie) restituisce a Pasolini quella comprensione a cui lui ha ambito tutta la vita. Trevi  fa del poeta de “Le ceneri di Gramsci” e di Laura Betti, la vestale della sua memoria, due personaggi indimenticabili e ricostruisce il clima intellettuale in cui matura lo scandaloso libro “Petrolio”, in un racconto anche autobiografico  e iconoclasta, pieno di amore e di rabbia. 

 

———————


 

 

 

Alice senza niente, il sito ufficiale

La pagina fan su Facebook

Alice senza niente su Google+

Alice senza niente su Twitter

Annunci

From → Spazio Libri

Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: