Skip to content

Calcio! (Tropea)

18 giugno 2012

In pieno campionato europeo oggi rivolgiamo una domanda ai lettori. Dove è nato il gioco del calcio?

La totalità avrà risposto: Inghilterra. Sbagliato!

Firenze, 1530: la prima partita di calcio della storia.

Juan Esteban Constain

 

Calcio!

 Marco Tropea Editore 


Vincitore del Premio Spartaco alla Semana Negra di Gijón

Il libro

Dove e quando si è giocata la prima partita di calcio? L’italiano Arnaldo Momigliano, professore emerito esperto del mondo classico, che insegna in Inghilterra a causa delle leggi razziali, scandalizza il circolo accademico di Oxford con la teoria che la prima partita di calcio, intesa in senso moderno, è stata giocata a Firenze nel 1530, in piazza Santa Croce. Gli accademici inglesi ne fanno una questione d’onore: ma come? L’Italia non si accontenta di Dante, Michelangelo, Leonardo, vorrebbe pure la paternità di uno sport che, tutto il mondo lo sa, è eminentemente inglese? L’acceso dibattito viene portato in tribunale, fossero altri tempi sarebbe finito in duello. Il professor Momigliano non può fare altro che immergersi negli archivi fiorentini per dimostrare la validità della sua tesi. Ne esce una storia avventurosa ed erudita, mai raccontata dalla storiografia ufficiale, che situa la nascita del gioco del calcio proprio quando la Repubblica fiorentina sta affrontando l’assedio delle truppe spagnole dell’imperatore Carlo V, chiamato dal papa Clemente VII (un Medici appunto). La prima partita di calcio della storia diventa un atto simbolico di sollevazione popolare: le squadre giocano in sprezzo al nemico, e il clima di allegria e ilarità ha la meglio sulle armi degli spagnoli.

Il professor Arnaldo Momigliano (1908-1987), protagonista del romanzo, è stato uno dei classicisti più eminenti del panorama culturale mondiale del Dopoguerra.

A causa delle leggi razziali del 1938 lasciò l’Italia, proseguendo studi e carriera all’Università di Oxford.

Collaborò all’Enciclopedia Italiana, all’Oxford Classical Dictionary e all’Encyclopædia Britannica. Fu definito da Donald Kagan “il più importante studioso al mondo della storiografia del mondo antico.”

 

L’autore

Juan Esteban Constaín, autore del romanzo, è nato in Colombia nel 1979. A 33 anni è uno stimato storico e saggista. Professore di Storia e Relazioni internazionali all’Università di Rosario è stato paragonato per il suo talento narrativo a un giovane Arturo Pèrez-Reverte.

Juan Esteban Constain

 

Calcio!

Marco Tropea Editore

Collana i Narratori Tropea

Pag 224

Prezzo 14,00 €

Vai al sito di Marco Tropea Editore

 

———————


 

 

 

Alice senza niente, il sito ufficiale

La pagina fan su Facebook

Alice senza niente su Google+

Alice senza niente su Twitter

Annunci

From → Spazio Libri

One Comment

Trackbacks & Pingbacks

  1. Mediaset e il blog « Alice senza niente

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: