Skip to content

ANTEPRIMA! Tu chiamale se vuoi coincidenze (La Lepre)

22 novembre 2011

Oggi presentiamo un libro in anteprima. Uscirà infatti domani, in tutte le librerie, il nuovo libro di Gabriele La Porta, Tu chiamale se vuoi coincidenze (La Lepre edizioni).

tu chiamale se vuoi coincidenze sul blog di alice senza niente

Tu chiamale se vuoi coincidenze


di Gabriele La Porta

Chi con una lettera, chi al telefono, chi vis-à-vis; chi in veste di amico e chi in veste di affezionato telespettatore; chi, invece, affidando la propria storia a un giornalista o a un conoscente dalla cui penna, o dalle cui labbra, questa storia sarebbe arrivata – fresca e informale – nel grande “archivio” di Gabriele La Porta. Un archivio nel quale per alcuni anni sono stati documentati, con amorevole cura, quei fatti accidentali ma non casuali che Carl Gustav Jung definì, dopo quarant’anni di studio, “sincronicità”, e che noi chiamiamo, semplicemente, coincidenze.
Questo concetto, destinato a premere alle porte della scienza moderna senza mai potervi entrare, ha tuttavia preoccupato premi nobel per la fisica, filosofi e grandi pensatori. Senza nessuna pretesa, accompagnato dalle illustrazioni bitter-sweet di Donatella Scatena, Gabriele la Porta – già direttore di Rai 2, dal 2010 direttore di Ecoradio, giornalista e docente universitario, all’attivo più di quaranta saggi pubblicati, ma soprattutto, per otto anni, direttore di Rai Notte – ha raccolto le storie vere di ignoti telespettatori, di amici e conoscenti, di personaggi noti o notissimi (da Pupi Avati a Clint Eastwood, da Francesco Totti a Giorgio Strehler, per citare qualche nome) che, in giorni qualunque della loro vita (ma c’è anche l’8 settembre 1943) hanno assistito a “coincidenze leggiadre”, “coincidenze d’amore”, “coincidenze che cambiano la vita”, “coincidenze come antidoto”, “coincidenze inspiegabili” e, ancor più precisamente, “coincidenze inspiegabili con la ragione soltanto razionale”. Lasciando da parte le implicazioni filosofiche più complesse e controverse – eccezion fatta per gli interessanti riferimenti bibliografici che corredano alcune riflessioni – questo lavoro di cronaca testimonia la fascinazione che il problema delle coincidenze esercita sulla vita di qualunque individuo.

In anteprima un estratto dal libro

“Da bambina la signora […] viveva nella capitale con la nonna, che a suo dire era una sensitiva. Il marito della nonna era un ingegnere […] e stava costruendo una galleria sulle Alpi per conto del governo italiano. Un pomeriggio di un giorno qualsiasi questa nonna sta ricamando come sempre a una finestra della sua casa in via Nomentana. Improvvisa arriva, come uno stormire di foglie su un albero, una premonizione che la spinge a urlare: «Achille, Achille stai attento, salvati, sta crollando tutto!». In quel preciso momento l’ingegnere era in effetti dentro una galleria di scavo collaterale al condotto principale del cantiere sulle Alpi. Inspiegabilmente egli avverte una sensazione di pericolo. Intima quindi a due suoi operai di salire velocemente sull’unico carrello disponibile e di uscire immediatamente con lui. Tutti e tre vanno fuori e, appena sono all’aria, l’intera volta del cunicolo crolla senza preavviso”

Tu chiamale se vuoi coincidenze


di Gabriele La Porta

La Lepre edizioni

  Collana: Visioni

ISBN:
978-88-96052-41-9

Pagine:
160

Euro: 16.00

Vai al sito della casa editrice

————-

———————


 

 

 

Alice senza niente, il sito ufficiale

La pagina fan su Facebook

Alice senza niente su Google+

Pietro De Viola su Twitter


Annunci

From → Spazio Libri

Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: