Skip to content

La lettera di Anna

13 febbraio 2011

La lettera di Anna mi arriva in un momento di grandi fermenti, uno di quei periodi in cui sono talmente tanti gli stimoli, così numerose le cose da fare, che le emozioni rischiano di cominciare a scivolarti addosso come acqua tiepida, quasi senza toccarti.
Poi però, appunto, arrivano lettere come quella che pubblico oggi, e tutto cambia.
Come dire, si ferma.
Ed acquista un senso nuovo, a rendere chiaro che tutto ciò che sta succedendo aveva poca importanza prima di una lettera così, che viene da qualche migliaio di chilometri e si stampa in pixel neri sul mio schermo.
Mi dico che Alice sarà pure senza niente, ma intanto lei un giro a Maputo se lo sta facendo…
Ciao Anna, e grazie.

 
 

Caro Pietro,
ti ho visto sulla Rai International ieri ed ho subito scaricato il romanzo. L’ho anche stampato – 2 pagine per foglio – per rispetto della natura e dell’inchiostro. Ho trovato una scrittura piacevolissima, un’ironia che riesce a rendere elegante un messaggio che a ogni pagina potrebbe essere pura disperazione.
Grazie per questa idea del libro gratis… non e’ solo per risparmiare, ma anche per legger dove non si trovano libri o con difficoltà. Io vivo in Mozambico e quindi una boccata d’aria… ossigeno culturale italiano…Vivo qui a Maputo dal 2008, insegno Italiano all’Università Eduardo Mondlane, una delle più grandi del Mozambico, con circa 15.000 studenti. Ci sono circa 100 studenti che studiano italiano: per amore delle lingue e della nostra cultura di cui conoscono alcuni nomi, Dante, Leonardo, Galileo, Pavarotti…  Per loro l’Italia fa parte di quella civiltà antica e prestigiosa, figlia della storica Roma conquistatrice e fondatrice del diritto… l’Italia è la nazione che ha portato agli accordi di Pace, dopo una guerra civile devastante, con la generosità del popolo, di tanti volontari laici e religiosi che qui hanno lavorato sostenendo i più umili.
Spero che tu in persona leggerai questa mail e voglio congratularmi per il libro e l’idea. Continua e buona fortuna!

Prof. Anna Rizza
Uem – Maputo

 

 

 

 

alice senza niente anna rizza uem maputo

 

(Nella foto: la professoressa Anna Rizza – al centro – con alcuni studenti. Aula Magna Facoltà di lettere della Uem)

 

Annunci
Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: